Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Notturno

01:05 04:55

 

Show attuale

Notturno

01:05 04:55

 

Background

Recensione: NORAH JONES: “Come Away With Me”

Scritto da il 26/02/2022


Discostory essential: le interviste e le recensioni da rileggere … TASSATIVO

20 anni fa, il 26 febbraio 2002, un album di difficile classificazione firmato da Norah Jones, una sconosciuta cantautrice e pianista di 22 anni, debuttava con modeste aspettative.

Pubblicato dalla leggendaria etichetta jazz Blue Note, non era un album propriamente jazz, né assomigliava a nient’altro nel panorama pop del 2002. Ma Come Away With Me, l’album di debutto di Norah Jones, era destinato ad affascinare il mondo e far conoscere una delle più grandi voci del nostro tempo. L’album ha continuato a conquistare popolarità, fino a diventare un fenomeno globale, raggiungendo il vertice delle classifiche in 20 paesi, vendendo quasi 30 milioni di copie e facendo incetta di Grammy® Awards del 2003 (ben otto premi, tra i quali Album of the Year, Record of the Year, Song of the Year e Best New Artist).

Il 29 aprile, Blue Note / UMe pubblicherà Come Away With Me: 20th Anniversary Super Deluxe Edition, una straordinaria raccolta di 44 tracce che cattura l’emergere di un talento singolare e rivela per la prima volta la storia completa della realizzazione di questo album ormai classico. Oltre a una rimasterizzazione dell’album originale, prodotto da Arif Mardin, la Super Deluxe Edition include anche 22 brani inediti tra cui i demo originali che Norah aveva presentato a Blue Note, tutti i demo della prima seduta di incisione realizzata dopo la firma con l’etichetta e la prima versione dell’album che Norah ha realizzato presso gli Allaire Studios con il produttore Craig Street: la maggior parte di questi materiali non è mai stata ascoltata pubblicamente e offre uno sguardo affascinante sulle strade che l’album avrebbe potuto prendere.

La 20th Anniversary Super Deluxe Edition è stata prodotta da Eli Wolf e sarà pubblicata digitalmente e fisicamente sia come box da 4 LP che in 3 CD, entrambi disponibili in una confezione speciale con un sostanzioso libretto ricco di nuove note di copertina (ad opera della sessa della stessa Norah) e rare foto realizzate durante le sedute di incisione. Saranno pubblicate anche versioni standard (su LP e CD) dell’album originale rimasterizzato. La versione alternativa – e assolutamente inedita – della più celebre fra le canzoni di Norah, “Come Away With Me”, proveniente dalle sedute agli Allaire Studios è ora disponibile per lo streaming ed il download.

Ecco una intervista pubblicata su newsic cinque anni dopo in occasione dell’uscita del suo terzo album Not Too Late del 2007. 

NORAH JONES – IL CANDIDO VOLTO DEL POP RAFFINATO

La rivelazione musicale del 2002 è pronta per raccontarci il suo terzo capitolo “Not Too Late”, tredici gioielli tutti composti dall’artista, che mostrano un quadro completo della sua personalità, un nuovo livello di confidenza con sé stessa costruita con astuta percezione.

Canzoni che esplorano le profondità delle emozioni con sottile leggerezza e analizzano gli stati d’animo del vivere in un mondo problematico.

Un disco che riporta Norah Jones a dimensioni più casalinghe, la riscoperta delle sue radici, per confermarsi dopo due esordi brillanti come “Come Away With Me” e “Feels Like Home”, premiati con oltre 20 milioni di copie vendute nel mondo. Sonorità raffinate ma indiscutibilmente pop che annullano le distanze tra i generi musicali per creare armonie uniche.

Tre o quattro anni fa dicevo alle persone che il mio desidero principale era migliorarmi come autrice” ha confessato l’artista newyorkese “Imboccato il tunnel della scrittura non l’ho più abbandonato. Adoro interpretare i brani di altri autori, ma non sempre mi sono sentita coinvolta da queste canzoni come dalle mie. Le nuove composizioni sono molto più oneste e più vicine a quello che sento dentro. Questo disco è molto più personale”.

Un approccio diverso, uno spirito rinnovato nel concepire questo lavoro prodotto da Lee Alexander, che evidenzia una crescita e una maturità interiore. Parlando di questo processo ha rivelato “Analizzando le canzoni scritte per i primi CD, le trovo un pò elementari.

Queste nuove riflettono maggiormente la mia personalità. Alcune appaiono scure e ciniche ma suggeriscono anche una certa dose di speranza. Ecco perché il nuovo disco si chiama ‘Not Too Late’. Mi piaceva questo messaggio positivo”. “Le session sono state divertenti, rilassate, e disinvolte.  La maggior parte del lavoro si è concentrato a casa mia e nello studio personale di Alexander..” ha affermato Norah.

Questo disco è stato realizzando con un metodo differente dai primi due. ‘Come Away With Me’ e ‘Feels Like Home’ erano stati costruiti seguendo un percorso preciso: si affittava uno studio per una settimana per registrare, poi si ritornava per altri sette giorni qualche mese dopo”.

Un’esperienza stupenda, ma c’era sempre una deadline, un tempo di lavorazione da rispettare. Per questo nuovo disco è stata adottata una filosofia di lavoro alternativa; niente pressione e scadenza. Alla Blue Note (casa discografica) non sapeva nulla del set, erano solo a conoscenza che stavo lavorando ad un progetto”.   Un clima che ha giovato allo spirito dell’artista, che ha indicato la scrittura come un ruolo centrale nei suoi dischi.
 
In relazione a questa precisazione la Jones ha spiegato che, sebbene ami scrivere e cantare canzoni d’amore, si sta avventurando oltre “mi piace comporre pezzi che non siano così ben delineati, canzoni con un tormento al loro interno, ed è difficile non essere influenzata dagli eventi presenti”. L’esempio di tutto ciò è Wish I Could, dove si rivolge ad un ex amante spedito in guerra e nella scura e sognante My Dear Country.
 
Una spontaneità evidenziata anche dal making of, avvenuto con estrema franchezza “Molte volte chiedevo ai miei amici. Hey ragazzi, siete in città questa sera? Bene, venite da noi in studio”.

Oltre al gruppo che normalmente accompagnano Norah nelle sue avventure, in questo nuovo viaggio si sono aggregati: M. Ward e Richard Julian (backing vocals), Jesse Harris (chitarra ritmica), Tony Scherr (chitarra elettrica), Larry Goldings  (Hammond B-3 organ)….
  
Nel tour del 2004 e 2005 la Jones si è portata con se una chitarra acustica con la quale ha scritto la maggior parte delle canzoni del nuovo set, tra cui Until The End, concepita durante una pausa del tour su un’isola del Pacifico del sud in un giorno di pioggia e la ballata Rosie’s Lullaby  (“E’ così lenta che sembra di essere sottacqua” ha detto Norah) in Australia. “La chitarra è semplice e molto più pratica da trasportare di un piano, una compagna di lavoro ideale” ha confessato, confermando gli equilibri sonori di questo nuovo CD, dove c’è una predilezione per la chitarra a scapito del piano.

Unica nota stonata di questo disco la mancanza della supervisione finale di Arif Mardin, scomparso nel giugno 2006.  Sull’assenza di Mardin, la Jones ha detto “Avere un terzo orecchio, una terza opinione sarebbe stato di aiuto. Arif era sempre concentrato su di noi in modo straordinario.  Ascoltava tutte le nostre idee e dava suggerimenti ma generalmente erano minimali…”.

Anche a livello lirico le composizioni provengono da diverse esperienze. Due brani di “Not Too Late” risalgono agli esordi della vita da autrice della Jones. Thinking About You (primo singolo) è stata scritta nel 1999 insieme a Ilhan Ersahin dei Wax Poetic al tempo in cui lei suonava nel gruppo. “Questa canzone è sempre stata nella mia testa” ha dichiarato la Jones. “Ho sempre pensato che fosse troppo pop per me e che forse qualcun’altro avrebbe potuto inciderla. Avevamo anche provato a farne una versione per l’album precedente, ma risultava troppo country-rock. Sono contenta che abbiamo finalmente trovato la giusta dimensione”.
  
 Un lavoro profondo che rafforza l’immagine della cantante e segna il nuovo sorprendente stadio dell’evoluzione artistica di Norah Jones, sulla scena musicale per rimanerci e “Not Too Late” è un’ulteriore prova di questo giovane talento. 

(19/02/07)
 
TRACKLIST

DISCOGRAFIA 

2002 – Come Away with Me
2004 – Feels like Home
2007 – Not Too Late
2009 – The Fall
2012 – …Little Broken Hearts
2013 – Foreverly (con Billie Joe Armstrong)
2016 – Day Breaks
2019 – Begin Again
2020 – Pick Me Up Off the Floor
2021 – I Dream of Christmas

VIDEO 

WEB & SOCIAL 

https://www.norahjones.com
https://www.facebook.com/norahjones
https://www.instagram.com/norahjones/





Source link