LIVE RADIO

Studiodue Music

Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Sunrise Italia

10:15 11:15

 

Show attuale

Sunrise Italia

10:15 11:15

 

Background

Palermo, buona la prima: Brunori ed Elia stendono il Perugia

Scritto da il 14/08/2022


Nella prima giornata del campionato cadetto i rosa battono la compagine di Castori e guadagnano meritatamente i primi tre punti del torneo

Il momento dell’esordio in Serie B del Palermo è arrivato. La compagine rosanero, nella sua prima partita della stagione cadetta, affronta il Perugia di Castori per iniziare al meglio il campionato davanti al proprio pubblico. Prima partita anche per il tecnico Eugenio Corini, la storica bandiera rosanero che dopo la breve parantesi da tecnico torna sulla panchina della “sua” Palermo dopo le dimissioni di Baldini e il breve interregno di Stefano Di Benedetto.

L’allenatore di Bagnolo Mella, in continuità con il suo predecessore, schiera il 4-2-3-1 con Pigliacelli tra i pali, linea difensiva a quattro con Buttaro, Nedelcearu, Marconi e Sala con Broh e Damiani a fare schermo in mediana. Qualche novità, rispetto alla vigilia, sulla trequarti dove agiranno Valente, Floriano ed Elia alle spalle dell’unica punta Brunori.

PRIMO TEMPO

Le squadre fanno il loro ingresso nel campo di gioco, Palermo con il completo in maglia rosa e pantaloncini neri mentre il Perugia in tenuta interamente bianca. La compagine ospite, in questo primo tempo, batte il calcio d’inizio del match e gioca da sinistra verso destra.

La gara inizia con un Perugia in forte pressing e molto aggressivo, dopo soli quattro minuti infatti l’arbitro estrae il primo cartellino giallo a Iannoni per gioco pericoloso su Sala. Al minuto sette il Palermo si fa vedere in avanti con il cross verso l’area di Sala dalla trequarti, pallone fatto preda con sicurezza da Gori. Al minuto dodici percussione sulla destra dei rosa con Elia atterrato sul limite destro dell’area di rigore da Dell’Orco che rimedia il secondo giallo della gara, nulla da fare da calcio piazzato con la difesa del Perugia che libera l’area di rigore.

Nella primo quarto di gara regna l’equilibrio, con i rosa che attaccano prevalentemente dalle corsie soprattutto di sinistra, spinti dagli ottimi Sala e Valente, mentre la compagine ospite si difende con ordine e prova a ripartire innescando le punte tramite lanci lunghi a superare la difesa rosanero.

Al minuto ventitré progressione in contropiede di Floriano che scappa verso la trequarti da solo e serve Elia, il numero settantasette viene atterrato in area da Lisi e l’arbitro non ha dubbi: calcio di rigore e rosso diretto per il giocatore del Perugia per fallo da ultimo uomo. Dal dischetto, al minuto venticinque, Brunori non sbaglia e realizza la rete del vantaggio rosanero. Dopo la rete che sblocca le marcature cooling break per vie delle calde temperature estive, intanto come comunicato dalla società sono 21.835 i tifosi sugli spalti del “Renzo Barbera” tra abbonati e biglietti venduti.

Il match riprende con altri due ammoniti, uno per parte: Floriano tra le fila dei rosa e Vulic per la squadra ospite. Il match, dopo la rete, cambia volto con i rosa trascinati dalla bolgia del “Renzo Barbera” e il Perugia a baricentro basso che pensa a difendersi per ripartire. Al minuto trentasei Castori opera il primo cambio per ovviare all’uomo in meno: fuori Righetti dentro Di Serio e proprio il neo-entrato un minuto dopo il suo ingresso si produce nel primo tiro dei suoi verso la porta, la sfera però si infrange sulla parte esterna della rete.

Nel finale di primo tempo buona trama di gioco del Palermo con Floriano che, dopo aver scambiato con Broh, trova il varco giusto sulla trequarti e serve Brunori, l’attaccante rosanero vede la porta e tenta la conclusione ma questa finisce abbondantemente sul fondo. In pieno recupero il Palermo, ancora in contropiede, trova la seconda rete con Elia servito in area da Brunori, l’arbitro tuttavia annulla la rete dopo il check del VAR per fuorigioco proprio di Elia e con il potenziale raddoppio rosanero si chiude la prima frazione di gioco.

SECONDO TEMPO

La ripresa inizia con il primo cambio tra le fila rosanero, esce Floriano dopo un gran primo tempo e al suo posto in campo Soleri, nessuna sostituzione invece per la compagine ospite. Il Palermo, forte dell’uomo in più, tiene in mano il pallino del gioco e al minuto cinquantuno si fa vedere con Elia che, dopo lo scambio di fino con Damiani, si invola verso l’area e viene atterrato al limite da Kouan che rimedia l’ammonizione. Velenosa la punizione calciata da Valente che non trova di poco la porta e finisce alta sopra la traversa.

Il Perugia gioca molto basso e resta con un atteggiamento molto aggressivo, difatto l’arbitro è costretto ad estrarre un nuovo giallo, stavolta per Curado. All’ora di gioco Corini opta per il secondo cambio, con Stoppa che prende il posto di Valente. Al minuto sessantadue Perugia vicinissimo al gol del pari con Melchiorri che, su servizio di Kouan, si ritrova da solo in area e calcia in diagonale dalla sinistra ma il suo tiro fa la barba al palo e finisce sul fondo. Due minuti più tardi ancora un cambio tra le fila del Palermo, fuori Sala autore di un’ottima gara e dentro Crivello.

Al minuto sessantotto i rosa, nel momento forse più favorevole del Perugia, trovano la rete del raddoppio: lancio veramente illuminante di Brunori dalla sinistra per Elia che riesce a passare la difesa e arrivare al limite dell’area, conclusione rasoterra che passa tra le gambe di Gori ed entra in rete per il raddoppio rosanero.

Dopo il gol, così come accaduto nel primo tempo, cooling break per le due squadre e doppia sostituzione per gli ospiti: fuori Melchiorri e Iannoni, dentro Olivieri e Paz. I rosa, nel giro di pochi minuti, galvanizzati dal raddoppio vanno due volte vicini alla terza rete, prima con un tentativo di girata in area di Damiani “ciccato” davanti a Gori e poi con una bella iniziativa di Stoppa la cui conclusione dal limite finisce di poco alta.

Il Palermo continua a spingere e a cercare nuovamente la via della rete, al minuto settantanove a provarci è Buttaro ma il suo diagonale dalla destra finisce di poco fuori. Trenta secondi dopo, sul capovolgimento di fronte, è il Perugia a sfiorare la rete ma il tiro dal limite di Kouan viene prima murato da Nedelcearu e poi respinto da Pigliacelli. Proprio il difensore rumeno, un minuto dopo, viene punito dall’arbitro con l’ammonizione.

Nel finale di gara spazio per altre due sostituzioni tra le fila del Perugia, con Angella e Ghion che prendono il posto di Curado e Vulic. Con il match ormai in cassaforte, in pieno recupero, spazio anche per Pierozzi che prende il posto di Elia e i rosa controllano con serenità fino al fischio finale del match. Successo per il Palermo nel match di esordio del campionato di Serie B, al termine di una prestazione ampiamente convincente e con tre punti ampiamenti meritati.

Il tabellino del match:

PALERMO (4-2-3-1): Pigliacelli; Buttaro, Nedelcearu, Marconi, Sala (64′ Crivello); Broh, Damiani; Elia, Floriano (C) (45′ s.t. Soleri), Valente (60′ Stoppa); Brunori. All. Corini.

PERUGIA (3-4-2-1): Cori; Sgarbi, Curado, Dell’Orco; Casasola, Iannone (70′ Paz), Vulic, Righetti (36′ Di Serio); Lisi, Kouan; Melchiorri (70′ Olivieri). All. Castori. 

ARBITRO: Ayroldi di Molfetta (Perrotti-Laudato).



Source link