LIVE RADIO

Studiodue Music

Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Italian music show

05:00 09:00

 

Show attuale

Italian music show

05:00 09:00

 

Background

Monaco: “Altro che rambla di Palermo, ennesima occasione persa”

Scritto da il 08/05/2022



Il presidente del Consiglio dell’Ordine degli Architetti commenta l’allestimento apparso in via Emerico Amari

PALERMO – “Altro che Rambla di Palermo. Si tratta della ennesima occasione persa o non colta di dare forma e dignità architettoniche a uno spazio urbano di particolare importanza e delicatezza in cui la città si apre al suo porto, reso più complesso dai problemi della mobilità fronte mare”. Così Iano Monaco, presidente del Consiglio dell’Ordine degli Architetti PPC di Palermo e della sua Fondazione, commenta l’allestimento apparso da qualche giorno in via Emerico Amari davanti al porto.

Monaco annuncia che “domani la riunione del Consiglio dell’Ordine – e poi anche quello della Fondazione – affronterà questi argomenti per formulare proposte concrete di collaborazione con il Comune di Palermo che saranno portate all’attenzione della nuova Amministrazione. Oltre ai programmi della nuova Amministrazione comunale con la quale speriamo di collaborare – dice Monaco – aspettiamo di conoscere con quali soluzioni architettoniche e urbanistiche l’Autorità Portuale intenda risolvere i problemi di quello spazio di connessione tra porto e città, lato mare, in esito al concorso esperito nel 2018, magari organizzando una mostra dei progetti di quel concorso e, soprattutto, di quello vincitore”.

Monaco prosegue invitando la prossima Amministrazione comunale a “… una maggiore e migliore attenzione anche a questi aspetti apparentemente minori dell’assetto della nostra città. A tal fine – dice – dichiariamo la più ampia disponibilità dell’Ordine degli Architetti PPC di Palermo a collaborare affinché i non luoghi di Palermo diventino luoghi in cui sia bello e piacevole stare, muoversi, vivere, frutto di una progettazione meditata e consapevole del suo ruolo e della sua importanza”. Infine, una lancia in favore di Confartigianato che ha materialmente realizzato la Rosa dei venti nella piazza-non piazza di via Amari: “La sua disponibilità avrebbe meritato da parte del nostro Comune ben diversa attenzione progettuale”.



Source link