LIVE RADIO

Studiodue Music

Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

SUMMERTIME

11:05 13:00

 

Show attuale

SUMMERTIME

11:05 13:00

 

Background

M5S, tra appelli e incontri: lunedì vertice regionale con Conte

Scritto da il 04/08/2022


Nella galassia pentastellata c’è fermento.

PALERMO – In attesa che il presidente Musumeci sciolga la riserva su dimissioni e conseguente election day, la galassia pentastellata è in fermento.

Il vertice regionali e gli incontri con la base

Lunedì a Palermo si terrà una riunione regionale per fare il punto sulla situazione politica nazionale e locale, sarà presente in collegamento il capo politico Giuseppe Conte. Resta un grosso punto di domanda sul futuro del fronte progressista in Sicilia dopo il divorzio a livello nazionale. Il referente regionale Nuccio Di Paola al momento non si espone sul tema e macina chilometri partecipando agli incontri con la base che si tengono nei nove capoluoghi di provincia. Lo scopo è ascoltare le istanze e le opinioni degli attivisti sulla linea da tenere in occasione dell’appuntamento con le urne siciliane.

Fronte giallorosso: gli appelli di Cancelleri e Trizzino

Sul tema nei giorni scorsi si sono espressi con nettezza due big del Movimento, Giancarlo Cancelleri e Giampiero Trizzino, entrambi vittime della mancata deroga al secondo mandato. “Io sono stato sempre convinto che rispettare gli impegni sia segno di maturità e di serietà. Abbiamo partecipato alle primarie. Le ha vinte Caterina Chinnici”, ha detto Cancelleri ai microfoni di Repubblica. ”È la nostra candidata: dobbiamo sostenerla con ogni mezzo e con ogni energia. Andare a rompere solo perché a Roma litigano sarebbe un reato contro il buonsenso”, ha aggiunto. Dichiarazioni che fanno il paio con quelle rilasciate da Giampiero Trizzino a Live Sicilia sulla necessità di rispettare i patti con gli elettori delle presidenziali. “A prescindere dalla data in cui si voterà, i patti vanno rispettati. Le primarie le abbiamo fortemente volute anche noi. Se avesse vinto Barbara Floridia noi avremmo fatto fuoco e fiamme se il PD si fosse svincolato dall’accordo. Non capisco perché adesso noi dobbiamo sentirci liberi di contravvenire a quanto abbiamo concordemente stabilito”, ha spiegato. “Caterina Chinnici è il candidato della coalizione, va sostenuta da tutte le forze che hanno partecipato alle primarie. Occorre costruire attorno a lei una squadra vincente che possa scalzare la destra dalla guida della Sicilia”, ha aggiunto. 



Source link