Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

RE-TAPE MIX-TAPE

02:00 03:00

 

Show attuale

RE-TAPE MIX-TAPE

02:00 03:00

 

Background

Il TeLiMar resiste, poi cede 5-10 all’AN Brescia

Scritto da il 20/11/2022


PALERMO – C’è soddisfazione in casa TeLiMar, nonostante la sconfitta interna con l’AN Brescia nella quinta giornata del Campionato di A1. Nella vasca scoperta della piscina Olimpica comunale di Palermo finisce 5-10 un match, giocato a porte chiuse (ammessi ad assistere solo i tesserati delle giovanili del Club dell’Addaura), che vede il Club dell’Addaura tenere testa ai leoni lombardi per oltre due tempi e mezzo. Poi, complici le pesanti assenze di Lo Cascio e Vitale, sostituito all’ultimo dal giovanissimo Caviglia, classe 2007, i vicecampioni d’Italia vengono fuori alla distanza.

LA CRONACA

Botta e risposta iniziale tra Dolce e Occhione, entrambi in superiorità, per l’1-1. Poi, il primo tempo se ne va con una buona prestazione da parte del TeLiMar in fase difensiva, sia a uomini pari che su uomo in meno.
La seconda frazione vede un gioco intelligente da parte del Club dell’Addaura, che riesce a tener testa ai lombardi. Le reti in rapida successione arrivano nella seconda metà del secondo tempo. Il Brescia inizialmente riesce a portarsi in doppio vantaggio con il goal su uomo in più di Lazic, e la rete di Dolce a uomini pari. Poi, però, Occhione è bravo ad approfittare subito dell’extra player. Luongo cerca di scappare, tirando a volo in superiorità. Il TeLiMar resta in partita e chiude il parziale con la rete di Hooper in più per il 3-4.
Il Brescia viene fuori alla distanza, con due controfughe, di Alesiani e Luongo in 1vs0. Ma ancora Occhione su uomo in più continua a tenere viva la partita. Gianazza e Alesiani, entrambi in superiorità, allungano sul finale il gap sul 4-8.
In avvio degli ultimi otto minuti, il Brescia trasforma un tiro dai cinque metri con Di Somma. Sul finale spazio per Cristiano Caviglia, classe 2007. Rigore anche per il TeLiMar, conquistato da Occhione e trasformato da Irving. Risponde Gianazza in più per il 5-10 finale.

POST PARTITA

“Abbiamo disputato una grande partita – commenta a caldo il difensore Davide Occhione, autore oggi di tre reti -, dimostrando di essere squadra, un’ottima squadra. Ci mancavano due innesti fondamentali come Vitale e il capitano Lo Cascio. Non siamo calati sul finale, sono venuti fuori loro. Abbiamo retto fino all’ultimo e siamo soddisfatti della prestazione che abbiamo fatto. Ora, si continua a lavorare e va bene così”.
 
“Sono contento della prova della squadra – dice l’allenatore Gu Baldineti -. Peccato per il terzo tempo a senso unico, con tanti falli contro. Complimenti al Brescia, ma noi abbiamo fatto dei passi avanti. Abbiamo giocato, abbiamo costruito tanto contro una delle più forti squadre d’Europa, che mercoledì a Dubrovnik al terzo tempo era sull’11-5. Con noi questo divario non c’è mai stato. Purtroppo, ci sono stati episodi che ci hanno condannato, ma andiamo avanti. In momenti di difficoltà l’importante è stare uniti. Oggi ci siamo riusciti e questo fa ben sperare per la partita di Bologna”.
 
Marcello Giliberti, Presidente TeLiMar: “Sono molto soddisfatto della nostra buona prestazione odierna contro la corazzata Brescia, con la quale abbiamo giocato alla pari per oltre due tempi. Siamo stati bravi soprattutto in difesa, in attacco troppo poco incisivi, anche a causa della stanchezza che si è andata via via accumulando durante il match. Ricordiamo le assenze di due pedine importanti come Lo Cascio e Vitale. Abbiamo ancora una volta dimostrato la validità del nostro gruppo e possiamo continuare a guardare avanti ottimisticamente, già a partire dalla prossima trasferta in terra romagnola contro la neopromossa De Akker Bologna”.

IL TABELLINO

Campionato di A1 maschile – quinta giornata – TeLiMar vs AN Brescia 5-10
TeLiMar: Jurisic, Del Basso, Caviglia, Di Patti, Giorgetti, Hooper 1, Giliberti, Pericas, Fabiano, Occhione 3, Lo Dico, Irving 1 (rig.), Ricciardello – Allenatore: Gu Baldineti
AN Brescia: Tesanovic, Dolce 2, Presciutti, Gianazza 2, Lazic 1, Vapenski, Kharkov, Alesiani 2, Luongo 2, Di Somma 1 (rig.), Gitto, Baggi Necchi – Allenatore: Alessandro Bovo
Arbitri: Alessandro Severo, di Roma, e Vittorio Frauenfelder, di Salerno – Delegato: Gianluca Centineo
Parziali: 1-1; 2-3; 1-4; 1-2 – Superiorità: TeLiMar 4/10 + rigore; Brescia 6/12 + rigore.
Note: Usciti per limite di falli Giorgetti (TeLiMar) e Vapenski (Brescia) nel IV tempo. Espulso per gioco violento Lazic nel IV tempo. Brescia con 12 uomini a referto.



Source link