LIVE RADIO

Studiodue Music

Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

 

Show attuale

 

Background

Il Palermo riassapora la Serie A: ecco il Torino di Juric

Scritto da il 05/08/2022


PALERMO – Era il 5 marzo del 2017 l’ultima volta che la squadra rosanero ha messo piede sul rettangolo di gioco dello stadio Olimpico Grande Torino. La sfida contro i granata, valevole per la 27ª giornata del campionato di Serie A, metteva in palio punti salvezza per la compagine del capoluogo siciliano. Il Palermo, in quello che di fatto è stato l’ultimo massimo campionato italiano a cui ha preso parte, perderà 3-1 cadendo sotto i colpi della tripletta dell’ex Andrea Belotti. Ad aprire il match ci aveva pensato un altro Andrea, Rispoli, ma il gol del terzino rosanero illuderà soltanto i tifosi rosa per circa 70 minuti.

Gli sviluppi cronologici della società calcistica del capoluogo siciliano dopo la retrocessione di quella stagione sono ormai noti. Oggi il Palermo è tornato a disputare il campionato di Serie B ed è entrato nella galassia del City Football Group. In attesa dell’esordio contro il Perugia (13 agosto) e dopo le dimissioni di Silvio Baldini, i rosanero hanno sconfitto la Reggiana nel turno preliminare di Coppa Italia e sabato 6 agosto, alle ore 21:15, si troveranno davanti proprio il Torino, allo stadio Olimpico, per i trentaduesimi di finale della competizione. La gara sarà visibile in chiaro su Italia 1, ma anche in diretta streaming su Mediaset Infinity. Sulla panchina dei siciliani ci sarà ancora Stefano Di Benedetto, allenatore della Primavera rosanero scelto temporaneamente per allenare la prima squadra.

I GRANATA DI JURIC

Ivan Juric guida i granata da maggio del 2021 e nell’ultima stagione di Serie A ha permesso al Torino di piazzarsi in decima posizione, alla fine del campionato, a quota 50 punti. L’allenatore croato ha anche un passato sulla panchina del Palermo. Nel 2012, infatti, Gian Piero Gasperini diventa il tecnico del club rosanero e proprio Juric seguirà il mister, oggi dell’Atalanta, diventando così il suo vice. Gli esordi dell’allenatore croato, infatti, nascono dalla collaborazione con Gasperini, che dal 2011 aveva inserito Juric nel suo staff di collaboratori tecnici.

Il calcio di Juric si basa su alcune idee ben precise portate avanti dallo stesso allenatore croato. Il modulo che utilizza è il 3-4-2-1, caratterizzato da una marcatura uomo su uomo dei suoi calciatori sugli avversari. L’azione offensiva si sviluppa con la costruzione dalla linea di difesa che, spesso, cerca di allargare il gioco sulle corsie laterali. Da evidenziare anche alcuni tentativi di sviluppo dell’azione offensiva per vie centrali, con i centrocampisti che cercano il passaggio filtrante in verticale per i propri attaccanti.

Nell’ultima gara amichevole giocata dal Torino contro il Nizza il 30 luglio (terminata 1-0 per i francesi), Ivan Juric ha schierato questi calciatori con il suo consueto modulo: Milinkovic Savic; Izzo, Zima, Rodriguez; Singo, Lukic, Ricci, Aina; Seck, Linetty; Sanabria. Dal match contro la compagine di Favre sono usciti dal malconci campo Zima e Izzo, con il primo che quasi sicuramente non prenderà parte al match contro il Palermo.



Source link