Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

RE-TAPE MIX-TAPE

02:00 03:00

 

Show attuale

RE-TAPE MIX-TAPE

02:00 03:00

 

Background

Covid-19, l’atleta uscito dal coma torna a camminare: “Ringrazio la vita”

Scritto da il 15/11/2022


Maurizio Jack Giustolisi, due anni fa, ha trascorso un lungo periodo in Rianimazione. Il calvario, 24 mesi dopo, sembra quasi concluso.

CATANIA – L’incubo è cominciato due anni fa e la riabilitazione – ancora – continua, ma il peggio è alle spalle e il futuro è più luminoso. È la storia di Maurizio Jack Giustolisi, atleta catanese e dipendente della StM di Catania, che all’inizio della pandemia è stato gravemente colpito dal Covid-19. Adesso quell’esperienza è un racconto sui social, “un atto d’amore verso gli altri”, scrive lui su Facebook.

“Sono passati 24 mesi – è l’incipit del post – Contagio, coma, rianimazione intubato e non, polmoni artificiali, foro in gola per la tracheotomia“. Il calvario della malattia che, nel 2020, stava sferzando l’intero pianeta è una lunga serie di procedure mediche. “Riabilitazione, sedute psicoterapiche, quattro super interventi articolari”, a Milano, Brescia e Modena.

Per un totale di “oltre sette mesi di ricovero, circa 300 punti di sutura, la riabilitazione continua”. Però, “ho superato un vero inferno, eppure vado avanti”. In onore di lui, appassionato sportivo, a settembre 2021 era stata organizzata una gara podistica. In quei giorni, Giustolisi era ancora costretto su una sedia a rotelle. Anche questa esperienza ormai alle spalle: “Ho ripreso a camminare da solo – scrive ancora nel suo lungo post – Ho superato una visita medica per fare attività agonistica“.

E presto tornerà al lavoro, continuando a cercare di “migliorare ogni giorno“. Nella consapevolezza che la malattia da coronavirus sarà sempre, per lui, un tragico passato col quale fare i conti. “Ancora porto addosso le conseguenze, e le porterò sempre”, ma nel frattempo “ringrazio la vita”.



Source link