La storia

…Non so  come cominciare: se  con la storia, in generale, della radio a Centuripe o parlare solo della nostra.

Ho scelto la prima ipotesi ,  quindi  inizio la cronostoria col mensionare

La prima radio che  si costituì a fine del  1976, ma  duro solo pochi mesi, visto che era nata solo per scopi politici: si chiamava Radio Kentoripa sita  in via Roma

In questa radio il sottoscritto iniziò i primi passi, (trasmettitore autocostruito  25 watt da un tecnico prof. Guzzardi, studi costruiti dal prof Calderaro e strumentazione fornita dal sig Di Paola). Il 5 gennaio 1978 apriva radio monte uno per volontà dell’attuale presidente Rino Fiorenza. come ho già detto radio Kentoripa chiuse ed io, dopo sei mesi di astinenza dai microfoni, mi presentai al presidente per chiedere di poter trasmettere ai microfoni di Radio Monte Uno. Tra un’infornata e l’altra il presidente ed allora proprietario (faceva il panettiere) mi diede in consenso. Da allora, iniziò la lunga storia del sottoscritto e del presidente che a tutt’oggi gestiamo la associazione.

Come avrete capito il nome iniziale era “Radio Monte Uno”

Che modulava sui ……98.7 mhz……da Via Nazario Sauro 7. Subito dopo un paio di anni ci fu una stretta collaborazione con radio flash adrano (era il 1980?) e per distinguere i due studi  abbiamo preso il nome di Radio Flash Studio 2. Si trasmetteva con pochi watt, con trasmettitori autocostruiti, ma con tanta voglia di farci ascoltare. Nel 1984 abbiamo costituito l’attuale Associazione Culturale Radiofonica Studio 2 Radio  Flash e con  la nascita dell’associazione fini l’esperienza con radio flash adrano con i quali siamo rimasti in ottimi rapporti. Nel frattempo ci eravamo trasferiti in Via Enrico Toti  e dopo qualche anno in via Ignazio Scavone. Infine verso la fine degli anni novanta ci siamo stabiliti nell’attuale sede in via ruggero VII 41.

Negli anni novanta arriva la legge Mammì  che uccide letteralmente la radio privata locale per dare ampio spazio ai network che hanno fatto chiudere quasi tutte le radio locali comprandosi le loro frequenze.

La nostra emittente, nonostante fece tutte le richieste di rito chiuse per tre mesi, (da maggio1993 a luglio 1993). Riaprì grazie ad un ricorso al TAR che ci fece ottenere la sospensiva. Sono stati 3 mesi lunghissimi (3 secoli) e soprattutto ci sentivamo feriti nell’orgoglio e discriminati al contempo.

Nel 2003 arriva la concessione .fu una grande gioia.

Nel 2005 nasce l’idea di aprire una redazione a Nicosia con gli amici di una vecchia radio (studio3) che dopo la legge Mammì aveva chiuso: ed ecco accendersi sui 98,5 la seconda frequenza di Radio Studiodue che copre la citta di Nicosia.

Grazie all’impegno di Mario Fascetta e dei suoi collaboratori (Giampiero Vanadia, Giacomo Steccato) Studiodue si è arricchita di nuove voci e di nuova linfa.

I sacrifici che si sono fatti per la radio raccontarli tutti adesso sarebbe molto lungo ma vorrei ringraziare tutte le generazioni che si sono succedute in questi 32 anni. Particolare ringraziamento va ai miei amici che hanno condiviso col sottoscritto un periodo bellisismo della radio (1979-1987) che sono Franco Bauso, Alfio Sirna, Salvo Bauso con i quali abbiamo fatto nottate per scrivere e registrare quei programmi demenziali che adesso vanno di moda (scusate la modestia) e poi ancora Pippo Marletta, Enrico Lanza eccezionale conduttore di programmi culturali, Pietro Di Paola, che adesso non c’è più, Bruno Ingrassia con i suoi programmi sportivi e tanti altri che hanno contribuito a far crescere la radio.

Dopo alterne vicissitudini, l’associazione da circa trent’anni è gestita da me e dal presidente  e grazie alla nostra testardaggine la radio sopravvive ancora.

Oggi collaborano con noi alla redazione di Centuripe  Peppe Marino(dj),  Giuseppe Cantarero, Oscar Biondi, e saltuariamente Maurizio Di Primo(dj),  Peppino Arena, Enrica Cocimano(dj) ed Alessandra Cambria(dj).

La radio in tutti questi anni ha attraversato la vita di tanti giovani, lasciando qualche traccia di emozioni o di bei ricordi; ma anche la radio ha ricevuto da tutti qualche cosa. Per questo mi va di ricordare un caro amico scomparso in un tragico, banale, incidente  con la moto nell’agosto del 2004: Alessandro Palmisciano. Della radio non sapeva farne a meno, anche se lui lavorava a Milano ogni qual volta si trovava a Centuripe veniva a  farsi il programma. Ho  voluto ricordarlo ed  inserirlo nella programmazione dei dj’s perché lui è sempre con noi, il suo spirito aleggia nei nostri studi ed ogni tanto si fa sentire attraverso qualche file che inavvertitamente apriamo con la sua voce! un aneddoto: la sua ultima registrazione fu una pubblicità di un negozio che si chiama: otre i confini!!…..ciao Alessandro.

Per tutti i giovani che leggono questa presentazione e vorrebbero fare radio consiglio di vedere due films che rispecchiano la nostra storia “radiofreccia”di Luciano Ligabue, ed “ i cento passi”.

…..ah!se volete ascoltarci nelle zone da noi servite (Enna e provincia di Catania le nostre frequenze sono 98.5 per la città di Nicosia e 102.9 per la sicilia centro orientale in fm stereo. Streaming: www.radiostudidue.it.

Buon Ascolto !!!

Giacomo Maria Sanfilippo